Loading...

Storia della tutela in Friuli (1866-1923)

Restauro e conservazione nella provincia di Udine tra Ottocento e Novecento. Monumenti, oggetti d'arte e paesaggio

a cura di
Marco Mozzo
Martina Visentin

Con la perdita dell’Archivio della Prefettura di Udine nel corso del primo conflitto mondiale, è andata distrutta gran parte della documentazione relativa all’attività di conservazione e restauro del patrimonio storico artistico svolta dai principali organi istituzionali di tutela attivi in Friuli tra il 1866 e il 1923, nel periodo cronologico compreso tra l’annessione al Regno d’Italia della provincia di Udine (includendo i territori di Pordenone e della Carnia) e l’istituzione della Soprintendenza ai Monumenti di Trieste dopo il primo conflitto mondiale. Sopperisce a questa mancanza la ricchissima documentazione conservata nei fondi Ufficio Regionale per la Conservazione dei Monumenti del Veneto e Soprintendenza dell'Archivio Storico di Palazzo Ducale a Venezia (Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per il Comune di Venezia e Laguna), materiale al quale questo data base è dedicato.

Malgrado a chiusura progetto non sia stato possibile completare la dettagliata schedatura dei numerosissimi fascicoli, si propone una descrizione sintetica dei singoli fascicoli. Del resto la banca dati rimane aperta a future integrazioni e miglioramenti.

I materiali d'archivio sono stati oggetto di studio di una pubblicazione realizzata nello stesso progetto alla quale rimanda per i necessari approfondimenti: M. Mozzo, M. Visentin, Vicende di tutela in Friuli tra Ottocento e Novecento. Monumenti, oggetti d'arte e paesaggio, Udine, Forum, 2013.

Il progetto di ricerca è stato finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia (L.R. 19/2004, art. 5)

see vocabulary
Archives